Descrizione Progetto

BULGARIA – IL FESTIVAL DEI KUKERI

24/01/2020  –  28/01/2020
Prezzo: da 595 €
Durata: 5 giorni

Viaggio dedicato ad un evento straordinario: il Festival Internazionale delle Maschere dei Kukeri, a Pernik, cittadina a meno di un’ora da Sofia. Si tratta del più grande evento di questo genere di tutti i Balcani.

PROGRAMMA

1° giorno / 24 gennaio: ITALIA – SOFIA

Partenza dall’Italia con volo di linea FB 456 MXP SOF  18.15  21.15. Arrivo, trasferimento in hotel e pernottamento.

 2° giorno / 25 gennaio: SOFIA – PERNIL (FESTIVAL DEI KUKERI)

Dopo la colazione si parte per Pernik (45 km) dove si tiene l’annuale Festival delle Maschere dei Kukeri. L’evento è veramente unico nel suo genere e rappresenta la moderna testimonianza di quelle che erano le antiche cerimonie agrarie   dei Traci, i popoli che qui risiedevano prima dell’ arrivo dei Greci e dei Romani. I Kukeri e i loro riti sono stati dichiarati nel 2015 Patrimonio dell’ Umanità dall’UNESCO. I partecipanti, oltre 100 gruppi folcloristici provenienti da ogni parte della Bulgaria ma anche dall’estero, sfilano  travesti con maschere allegoriche e colorati costumi, dando  vita a una parata che si svolge nel centro cittadino, normalmente dalle 10 del mattino alle 05 del pomeriggio.  Una moltitudine colorata di costumi, canzoni e balli invaderanno Pernik, catturando i partecipanti, facendo loro vivere un’ esperienza assolutamente magica. I costumi coprono la maggior parte del corpo e sono costituiti da maschere di animali o umanoidi in legno decorate, generalmente capre, alci o bestie simili. Tali maschere possono a volte essere costituite da un doppio volto o in altri casi si presentano come enormi simboli falliformi, completamente ricoperte di peli, più simili a mostri che a veri e propri animali. A completare il travestimento vi sono inoltre grandi campane attaccate alla cintura. Durante il rituale, vengono interpretati vari atti fisiologici, compreso l’atto sessuale, come simbolo del sacro matrimonio del dio, mentre la moglie simbolica, che appare incinta, mima i dolori del parto. Questo rituale inaugura le fatiche dei campi (come l’aratura e la semina) e si svolge con la partecipazione di numerosi personaggi allegorici, tra cui l’imperatore e il suo seguito.

Una volta terminato il programma del festival faremo ritorno a Sofia. Sistemazione in hotel, pernottamento e prima colazione.

3 ° giorno / 26 gennaio: SOFIA – PLOVDIV – SOFIA

Dopo colazione si parte per raggiungere Plovdiv (146 km), città vivace e cosmopolita,  offre la possibilità di visitare un intero quartiere fatto di antichi edifici realizzati nello stile definito il “barocco di Plovdiv”.  La città è stata investita, tra l’altro,  a Capitale Europea della Cultura 2019. La città vanta sette colli come Roma, ma è molto più antica essendo stata abitata in maniera continuativa fin dalle epoche più remote. Il fascino di Plovdiv si deve soprattutto all’incantevole città vecchia, ricca di variopinte e suggestive dimore del XIX secolo, trasformate oggi in case-museo, gallerie d’arte e guesthouse.  Seguendo le strade ciottolose che si sviluppano lungo la collina su cui è posta la città vecchia, si potranno ammirare le tante abitazioni che per decenni hanno ospitato le più importanti famiglie della città. Questo quartiere vanta inoltre antichi resti di epoca trace, romana, bizantina e bulgara il più interessante dei quali è il teatro romano, costruito nel II secolo dall’imperatore Traiano, con una capienza di 6000 spettatori è stato in gran parte restaurato e oggi è uno dei teatri più suggestivi della Bulgaria, location di grandi eventi e concerti.  Vedremo anche la chiesa dei Santi Costantino ed Elena, la più antica di Plovdiv, edificata nel luogo della decapitazione dei due martiri cristiani avvenuta nel 304. Rientro a Sofia. Visita di Sofia, una delle più belle capitali balcaniche dove si potranno ammirare la piazza Narodno Sabranie, dalla quale ha inizio il centro cittadino, che deve il nome all’edificio dell’Assemblea Nazionale in stile neoclassico del XIX secolo. La cattedrale Aleksander Nevski, voluta per commemorare la liberazione dal giogo turco da parte delle armate russe, che rappresenta, per le sue dimensioni, il più grande tempio ortodosso della penisola balcanica e la chiesa di Santa Sofia, uno dei più illustri monumenti bizantini della zona balcanica che mostra un raro esempio dell’architettura transitoria tra Occidente e Oriente.  Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno / 27 gennaio: SOFIA – RILA – SOFIA 

Dopo colazione si effettua  l’escursione al Monastero di Rila (130 km)  – monumento culturale protetto dall’UNESCO, considerato il più importante monastero dei Balcani.  Fondato nel secolo X da San Ivan Rilski, questo monastero ha rappresentato per secoli un fondamentale punto di riferimento culturale del Paese ed uno dei principali centri del Cristianesimo Ortodosso. Si possono ammirare all’interno della chiesa del monastero affreschi realizzati fra il 1840 e il 1848 dai più famosi maestri bulgari dell’epoca quali Zahari Zograf e Dimitar Molerov.  Ritorno a Sofia. Trasferimento nella periferia della capitale per visitare la Chiesa di Boyana (UNESCO). Questa chiesa, inserita in un parco di alberi secolari, rappresenta uno straordinario ed unico esempio dell’architettura ecclesiastica medioevale dell’area balcanica. Costruita nel secolo X, presenta alcuni affreschi risalenti al secolo XIII che per la tecnica adottata costituiscono una anticipazione degli innovativi temi stilistico – esecutivi della grande pittura italiana. Visita del Museo Storico Nazionale – il più importante della Bulgaria. Cena in ristorante tipico e pernottamento in hotel.

5° giorno / 28 gennaio: SOFIA – ITALIA

Trasferimento in aeroporto per il volo FB 455 SOF MXP  07.45  08.55.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Base 8-10: 695 € (con accompagnatore dall’Italia)

Base 12-14: 595 € (con accompagnatore dall’Italia)

Supplemento Singola: 195 €

LA QUOTA COMPRENDE:

Tutti i trasferimenti – veicolo privato con autista per tutto il tour – guida locale parlante italiano – accompagnatore dall’Italia – sistemazione nella struttura indicata – le prime colazioni e 3 cene con acqua minerale inclusa (0,5 lt) – visite, escursioni, tasse d’ingresso ai siti inclusi nel programma – gadget di viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE: 

voli dall’Italia e le tasse aeroportuali (vedere la tabella sottostante) l’assicurazione con l’annullamento (il 4% del costo totale del viaggio) –  i pasti non indicati nel programma – bevande (oltre a quelle indicate), mance, extra personali e tutto quello non incluso nella quota comprende.

Operativo voli consigliato con Bulgaria Air:

24/01   FB  456 MALPENSA      SOFIA                  18.15    21.15 o FB 1452 FIUMICINO    SOFIA                  15.20    18.10

28/01   FB  455 SOFIA                 MALPENSA       07.45    08.55 o FB   449 SOFIA              FIUMICINO        07.50    08.50

Tariffe da Euro 100, tasse aeroportuali € 76 (da Malpensa) ed € 105 (da Fiumicino). Sono inclusi 23 kg di franchigia bagaglio.  Tariffa verificata al momento della stesura del programma, soggetta a riconferma al momento della prenotazione. Le tariffe per partenze da altri aeroporti sono su richiesta.

Le strutture di questo viaggio:

Sofia, Hotel Ramada Princess